BIBLIOTECA "Giuseppe Matteo"

Ricerca

Il Polo Bibliotecario mette a disposizione uno strumento per la ricerca dei libri all'interno del ricco catalogo della nostra biblioteca; utilizzate il link www.polobibliotecario.biella.it limitando la ricerca alla Biblioteca Prof. Giuseppe Matteo.

 

La storia

La Regia Scuola Professionale di Biella fu dotata sin dalla fondazione di una biblioteca tecnica, che fu integrata nel 1874 con la prima Biblioteca Municipale della città, annessa alla scuola, allora ubicata in un locale dell'ex-convento di San Sebastiano.
Nel 1882 la biblioteca disponeva di un patrimonio di ventimila volumi, provenienti parte dalle soppresse congregazioni religiose, parte da donazioni, tra cui quella della famiglia Sella, parte da acquisti.
Nel 1920, allorché la Biblioteca Civica di Biella ebbe la sua sede in via Arnulfo, l'Istituto Tecnico Industriale continuò a conservare le sezioni inerenti le materie tecniche, cioè i volumi ritenuti necessari per la didattica.

Il nome

La biblioteca è stata intitolata alla memoria del Prof. Giuseppe Matteo (1914-1980), che fu apprezzato Docente di Materie Letterarie presso l'Istituto a partire dall'anno scolastico 1946-47 e che ricoprì pure l'incarico di vicepreside prima del pensionamento nel 1980.

Le sedi

La biblioteca consta di una sezione centrale, ubicata presso la sede di via F.lli Rosselli 2 e di una dipendenze, presso la succursale di Città Studi in C.so Pella 4.
Presso la succursale sono stati collocati, in particolare, i testi di carattere tecnico relativi alle discipline che si insegnano nei trienni di specializzazione Tessile, Chimico Industriale e Chimico Tintorio.

Il nuovo allestimento

Le sezione centrale di via Rosselli custodisce il nucleo principale delle opere, che nel 2003 hanno trovato degna sistemazione in ampi e spaziosi locali arredati con moderne attrezzature, tra cui diverse postazioni di PC. Comprendono: un deposito a scaffalature mobili, in grado di alloggiare fino a cinquantamila volumi circa, una banco di distribuzione, due sale di lettura, in ciascuna delle quali può essere ospitata una classe di trenta allievi e infine una emeroteca con una decina di posti di lettura.

Le collezioni

Il patrimonio librario della biblioteca è costituito da quanto è provenuto dal fondo della Regia Scuola Professionale, dopo lo smembramento operato nel 1920 (v. La storia), in particolare testi e collezioni di riviste di argomento tecnico e scientifico, comprese le cospicue donazioni pervenute nel tempo. A questo si è aggiunto il materiale via via acquistato dalla istituzione scolastico o ad essa donato e quindi l'aggiornamento è stato costante nel tempo. Nel 1939, a ridosso del trasferimento della sede dall'Istituto dai vecchi locali di San Sebastiano alla attuale sede del Vernato, venne curato un riordino del materiale, adeguatamente schedato in duplice sistema, per Autore e per Argomento.


Il riordino

Nel corso dell'anno scolastico 2004-2005 è stata intrapresa la riorganizzazione della biblioteca, spostata nei nuovi locali, adibiti un tempo a Laboratorio di Tessitura per la specializzazione Industria Tessile, quando ancora non esisteva la succursale di C.so Pella.
La biblioteca è entrata nel frattempo nel Polo Bibliotecario di Biella, con la collaborazione del quale, in particolare con la Biblioteca Civica e con quella di Città Studi, è stata iniziata la catalogazione in SBN del materiale, a partire dalla sezione Letteratura Italiana.

Il patrimonio

E' ovvio che il nucleo più cospicuo dei testi in dotazione è costituito da opere di carattere tecnico, compatibilmente con le specializzazioni in cui il triennio era ed è articolato:

Industria Tessile
Industria Tintoria
Chimica Industriale
Elettronica
Elettrotecnica
Meccanica
Edilizia
Informatica

Con l'introduzione di indirizzi nuovi, più rispondenti alle esigenze del mondo attuale, tra cui il Liceo Scientifico Tecnologico e i vari Licei Tecnici (Area Moda - Tecnologico Informatico - Ambiente e Salute), i campi da coprire si sono notevolmente ampliati e conseguentemente la dotazione della biblioteca si è fatta più variegata. Naturalmente spazio considerevole è sempre stato dedicato anche alle altre discipline in ambito linguistico - letterario, pedagogico, didattico e normativo (legislazione scolastica)
Un settore in notevole espansione è quello dedicato ai supporti informatici e audiovisivi, con materiale destinato essenzialmente all'attività didattica.

L'utenza

I fruitori della biblioteca sono in primo luogo i docenti dell'Istituto e gli allievi: a questi ultimi il prestito viene attivato, per ora, attraverso la mediazione dei loro docenti.
La biblioteca è intenzionata ad intensificare al massimo l'accessibilità anche agli esterni: parecchi sono stai finora gli studenti universitari che hanno realizzato la loro tesi utilizzando il materiale.

Orari

L'orario attuale di apertura è il seguente:
in periodo scolastico: dalle 8.30 alle 13.00 dal lunedì al venerdì