Gli studenti dell’Itis e i volontari del Cai ripuliscono i sentieri delle vallate biellesi

sentieri Settanta studenti dell’Itis Sella, i loro insegnanti, una ventina di volontari del Club alpino italiano e alcuni professionisti delle «terre alte» tra geologi, botanici e naturalisti: sono stati loro i protagonisti del progetto «Amare la Montagna», che ha portato alla riqualificazione di sei sentieri nelle valli Elvo, Oropa e Cervo.

Il progetto è nato tre anni fa dalla collaborazione tra l’istituto, il Cai di Biella e il Panathlon. Quest’anno la svolta con l’inserimento dell’alternanza scuola-lavoro, che qualifica l’attività svolta dai ragazzi.

 

OBIETTIVI

«L’obiettivo è lavorare per il territorio, pulendo e segnando i sentieri che sono le arterie delle nostre montagne, conoscendone le peculiarità e amandolo per poterlo vivere con gioia» spiega Daniela Tomati, che da presidente del Cai ha voluto questa iniziativa e che ora continua a seguirla nonostante non sia più al vertice dell’associazione. «Riconoscere i fiori, toccare le rocce e saperne la loro natura: sono tutte conoscenze molto utili e che possono offrire anche sbocchi professionali».

«Con l’alternanza scuola-lavoro siamo stati dei battistrada. Adesso ci stanno cercando altri istituti cittadini, mentre altre sezioni del Cai vogliono copiarci l’idea» dice l’attuale presidente Eugenio Zamperone. Venerdì 25 a Palazzo Gromo Losa una grande festa rinascerà il merito ai giovani volontari che di fatto entreranno a far parte della famiglia Cai.

sentieri2

 

Please follow and like us:
error